Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Asta in Diretta

Vuoi seguire le aste in diretta?
Sei già registrato? Compila il modulo per seguire comodamente le aste a casa tua!
Non sei ancora registrato?


Newsletter
Inserisci la tua mail per ricevere le nostre newsletter

Accedi

Diventa nostro fan su

Acquistare

Al fine di armonizzare le procedure fiscali tra i paesi dell'Unione Europea, con decorrenza 1 gennaio 2001 sono state introdotte in italia nuove regole con l’estensione alle Case d’Asta del regime del margine. L’art 45 della legge 342 del 21 Novembre 2000 prevede l’applicazione di tale regime alle vendite concluse in esecuzione ai contratti di commissione definiti con:

-soggetti privati;

-soggetti passivi d’imposta che hanno assoggettato l’operazione al regime del margine;

-soggetti che non hanno potuto detrarre l’imposta ai sensi degli art 19, 19-bis e 19-bis2 del DPR 633/72 (che hanno venduto il bene in esenzione ex art. 10,27 – quinquies);

-soggetti che beneficiano del regime di franchigia previsto per le piccole imprese dello Stato d’appartenenza. In forza della speciale normativa, nei casi sopraccitati eventuale imposta IVA viene dovuta dalla Casa d’Asta.

Provenienza

In alcune circostanze può stampare sul catalogo la storia della proprietà di un’opera, se quell’informazione possa contribuire al suo studio o se sia comunque ben nota e vaga a distinguere la stessa opera. Tuttavia, l’identità del venditore o dei precedenti proprietari potrà non essere resa pubblica per una serie di ragioni, per esempio , quell’informazione potrà essere esclusa per assecondare la richiesta di riservatezza da parte del venditore o perché l’identità del precedente proprietario non è nota a causa dell’età dell’opera.

Prezzo di aggiudicazione, Commissione d’acquisto e IVA

La commissione d’acquisto è stabilita ad un tasso del 20% sul prezzo di aggiudicazione.

Attribuzione, qualità e responsabilità

Tutte le aste sono precedute da un’esposizione allo scopo di permettere un esame approfondito circa l’autenticità, lo stato di conservazione, l’attribuzione e la qualità degli oggetti.

La Martini in qualità di mandataria, non acquista diritti ne assume obblighi in proprio e non assume alcuna responsabilità in ordine alla descrizione degli oggetti contenuta nei cataloghi, nelle brochure ed in ogni altro materiale illustrativo; le descrizione sopradette sono puramente indicative e non potranno generare contestazione di alcun tipo da parte degli acquirenti.

Stime pubblicate in catalogo

Le stime pubblicate in catalogo sono indicative per i potenziali acquirenti. In ogni caso, tutti i lotti, a seconda del mercato, possono raggiungere prezzi sia superiori che inferiori alle valutazioni indicate. È sempre consigliabile interpellarci all’approssimarsi dell’asta poiché le stime possono essere soggette a revisione. Le valutazione stampate sul catalogo d’asta non comprendono la commissione d’acquisto e l’IVA.

Assistenza per i potenziali Acquirenti

Gli esperti di Martini arte sono generalmente disponibili durante l’esposizione che precede l’asta, o su appuntamento, onde fornire consigli ai potenziali acquirenti su particolari oggetti o su qualunque aspetto della procedura d’asta: rispondono solo dei pareri riportati per iscritto, si ricorda ai potenziali acquirenti che ogni lotto è venduto nelle condizioni in cui si trova al momento dell’aggiudicazione.

Offerte di quanti non possono essere presenti alle vendite

Se riceveremo istruzioni in merito, daremo esecuzione alle offerte e forniremo le informazioni necessarie. Questo servizio è gratuito. I lotti saranno sempre acquistati al prezzo più conveniente consentito da altre offerte sugli stessi lotti e dalle riserve da noi registrate. In caso di offerte identiche, sarà data la precedenza a quella ricevuta prima.

Siete pregati di indicare sempre un “limite massimo” – l’ammontare al quale fareste l’offerta se partecipaste personalmente all’asta. Non saranno accettati ordini d’acquisto con offerte illimitate.

Chi non potesse partecipare partecipare potrà usufruire del nostro servizio ASTA LIVE  su www.astemartini.it.

Gli ordini se dettati telefonicamente, sono accettati solo a rischio del mittente e devono essere confermati per lettera, fax o telegramma prima dell’asta. Il numero di fax valido per le offerte è 0184/591012. Al fine di assicurare un servizio soddisfacente agli offerenti Vi raccomandiamo vivamente di inviarci le offerte in modo che siano da noi ricevute almeno 24 ore prima dell’asta.

Non si riterranno valide comunicazione verbali.

Offerte di rilancio e di risposta

Il banditore può aprire le offerte su ogni lotto formulando un’offerta nell’interesse del venditore. Il banditore può inoltre fare offerte nell’interesse del venditore, fino all’ammontare della riserva, formulando offerte di rilancio e di risposta per un lotto. I dipendenti di Martini Aste possono effettuare offerte in un’asta di Aste Martini solo se il dipendente non è a conoscenza del prezzo di riserva e se effettua l’offerta nel pieno rispetto delle regolamentazioni interne che regolano le offerte in asta dei dipendenti.

Spese di magazzino

Gli oggetti non pagati e non ritirati immediatamente dopo l’asta e di cui Martini non sarà più responsabile, saranno trasferiti presso il magazzino martini aste o di altra impresa di trasporti. Dopo 5 giorni lavorativi dall’asta il trasportatore imputerà agli acquirenti € 28,50 più IVA per il trasferimento e la prima settimana o frazione di magazzinaggio di ogni lotto.

Per ogni settimana o frazione successiva, saranno imputate € 13,00 più IVA. Tali tariffe includono un assicurazione sino a € 2.600,00 di valore per lotto. Oltre a tale cifra verrà applicata a carico dell’acquirente una percentuale pari all’uno per mille sul valore come copertura assicurativa.

Pagamento e ritiro degli acquisti. Servizi di spedizione

Le seguenti forme di pagamento potranno facilitare l’immediato ritiro di quanto da Voi acquistato:

1)      Contati per un importo non superiore a € 1.000,00.

2)      Assegno circolare, soggetta a preventiva verifica con l’Istituto di emissione.

3)      Assegno bancario di conto corrente, previo accordo con la direzione amministrativa Martini.

4)      Bonifico bancario: Unicredit –Sanremo – Via Matteotti, 138

In conformità a quanto previsto dalla legge italiana: Martini Aste è tenuta a richiedere ai propri clienti l’esibizione di un documento d’identità (carta d’identità , patente, passaporto e la conferma del domicilio).

Per la legge Italiana (art. i del D.L. 3 maggio 1991 n°143 convertito, con modificazioni, in 5 luglio 1991 n°197) non accetta il pagamento in contati per importi superiori a € 1.000,00 Martini intesterà la fattura alla medesima persona che risulti all’atto della registrazione della paletta.

Non è possibile consegnare le merci contro pagamento a mezzo assegno bancario e circolare a meno che ciò non sia stato specificamente concordato prima dell’asta.

I pagamenti effettuati tempestivamente tramite una delle sopra elencate modalità eviteranno ritardi, magazzinaggio e costi di spedizione ed assicurazione.

Un rappresentate di una casa di spedizione sarà a Vostra disposizione per informazione e per ricevere istruzioni per eventuali spedizioni dei lotti acquistati durante l’esposizione e le vendite. Le condizioni di vendita impongono agli acquirenti il pagamento immediato dei beni acquistati.

Tuttavia in limitate circostanze e comunque con il consenso del venditore, Martini ha la possibilità si offrire agli acquirenti che ritenga affidabili la facoltà di pagare i beni acquistati a cadenze dilazionate. Normalmente le modalità di pagamento dilazionate dovranno essere definite prima della vendita. Prima di stabilire se concedere o meno pagamenti.

 
Ricerca rapida